Cosa vi piace maggiormente del mio blog

lunedì 27 dicembre 2010

“Dizionario bilingue italiano-cavallo / cavallo-italiano” di Francesco De Giorgio / Valentina Mauriello / Ester Corvi



"Dizionario bilingue italiano - cavallo / cavallo - italiano"
di Francesco De Giorgio / Valentina Mauriello / Ester Corvi
Sonda Editore
Pagg. 421
€ 16.90



Con questo libro la casa editrice Sonda ci porta a conoscere in modo ironico ed allo stesso tempo istruttivo il cavallo e tutto ciò che di esso fa parte, sia fisicamente che psicologicamente, sia dal punto di vista mentale che ambientale.

Il testo è paragonato ad un dizionario nel quale viene evidenziata volta per volta una parola che ha a che fare con il cavallo; dopo una breve spiegazione viene descritta la situazione tipo, il pensiero del cavallo ed il consiglio da mettere in atto.

La prima parte del volume mostra il comportamento del cavallo con la conseguente reazione dell’uomo; la seconda parte il ragionamento umano e solo successivamente quello dell’animale; nella più breve terza parte si parla dell’origine dell’animale e di ciò che comporta la legge in ambito di abbandono e simili.

Qua e là nel volume compaiono illustrazioni che rappresentano in modo buffo ed ironico le spiegazioni lette antecedentemente, così da potersi in un certo qual modo sostituire al cavallo stesso.

"Dizionario bilingue italiano - cavallo / cavallo - italiano" è un testo molto adatto ai ragazzi che vogliono conoscere il loro amico cavallo, imparando a prendersene cura con responsabilità; allo stesso tempo è un testo adatto anche ad un pubblico di lettura adulto, grazie alla completezza con cui sono date le informazioni, siano esse semplici curiosità, nozioni mediche, caratteriali, etc.

Un libro che incuriosisce, conquista e fa sorridere.

Il libro è stato da me recensito anche su EBM al link :

http://www.ebmagazine.it/articles.asp?id=172

Recensione di Sara Rota





domenica 26 dicembre 2010

"E' questione di pelle" di Gabriella Franceschini


"E' questione di pelle"
di Gabriella Franceschini
Edizioni Miele
Pagg. 118
€ 11.50




Attraverso questo libro l’autrice, Gabriella Franceschini, ci porta a vivere un'esperienza che comprende il dolore con la consapevolezza di poterlo vivere con la giusta dose di spensieratezza.

“E’ questione di pelle” è un’autobiografia che racconta di una radioterapia, ma lo fa in chiave ironica; è la storia di una donna forte e, al tempo stesso coraggiosa, che decide di non nascondersi e di rendere partecipe dei suoi problemi tutti coloro che la circondano.

Così coinvolge anche i medici che la hanno in cura, senza escludere perfino lo stesso lettore.

Attraverso le parole del testo l’autrice vuole esprimere la sua voglia di lottare, a combattere per vivere al meglio la vita che rimane, poca o tanta che sia.

Un ruolo importante e decisivo nel racconto hanno due persone speciali: la madre della protagonista ed il suo amico più fidato, citato sotto diversi pseudonimi.

Entrambi forniscono, infatti, alla protagonista Gabriella, emozioni, attimi, sensazioni indescrivibili per affrontare al meglio la vita, o meglio l’essere viva, provando il tutto sulla propria pelle.

Una storia estremamente emozionante, scritta in modo semplice e scorrevole; un libro originale e vero che dona lacrime miste a delicati sorrisi.

Recensione pubblicata prima su EBM a questo link:

venerdì 24 dicembre 2010

"Un mondo due donne" di Alessia Massimiliano


"Un mondo due donne"
di Alessia Massimiliano
Autopubblicato
pagg. 136
€ 10.50







Attraverso questo libro l'autrice Alessia Massimiliano ci accompagna nella vita di Giada e giulia, descrivendo il loro amore.

Il tutto viene narrato con dovizia di particolari, soprattutto quel che circonda le due protagoniste dal punto di vista ambientale.

L'autrice basa il suo romanzo concentrando l'attenzione soprattutto sui ricordi delle due donne e sulle abitudini di ognuna di esse.

Ogni incontro e non, viene descritto con dovizia di particolari, così che anche il lettore possa facilmente immedesimarsi in ognuna delle due protagoniste.

Elemento indissolubile della storia è l'amore in tutte le sue sfumature, i suoi desideri, passioni e non poche difficoltà.

Il libro è scritto con cura, non presenta errori ortografici e soprattutto ha un linguaggio semplice e scorrevole.

"Un mondo due donne": un libro moderno, capace di emozionare, conquistare e vivere nell'attualità dell'amore.

Recensione di Sara Rota

martedì 14 dicembre 2010

"L'indagata" di Bianca Matrisciano


"L'indagata"
di Bianca Matrisciano
Aletti Editore
pagg. 46
€ 12.00









Attraverso questo libro l'autrice Bianca Matrisciano ci accompagna nella vita di un giovane avvocato di nome Alessandro e una giovane donna di nome Concetta; due giovani apparentemente costretti a sposarsi, un pò per colpe altrui ed un pò per cercare di modificare certi aspetti della gioventù moderna: troppo viziata e nullafacente.

"L'indagata" è un libro che punta al lieto fine, ma prima di giungervi si dovranno percorrere percorsi per trovare soluzioni a misteri ed inganni, a volte celati ed altre volte evidenziati.

"L'indagata" è un libro scritto al femminile, da leggersi tutto d'un fiato, un pò per la brevità ed un pò per la semplice scorrevolezza.

"L'indagata" è un libro semplice, che avrebbe necessitato di una trama un pò più ricca di colpi di scena per colpire appieno l'animo del lettore, coinvolgendolo di più nella storia.

Recensione di Sara Rota

giovedì 9 dicembre 2010

"Gli acchiappasogni" di Daniele Massa


"Gli acchiappasogni"
di Daniele Massa
Ibiskos Editrice Risolo
pagg. 97
€ 12.00




Attraverso questo libro l'autore Daniele Massa ci porta a contatto con la vita di cinque amici, quattro dei quali decidono di fare una rimpatriata nelle terre della Sardegna, in un campeggio già frequentato anni addietro, per l'esattezza dieci anni prima.

Proprio durante questa breve gita gli amici cominceranno a scoprirsi maggiormente, rivelando segreti inimmaginabili e dimostrando un'amicizia non insindacabile.

Il romanzo è scritto in modo semplice e scorrevole, quasi a raccontare il tutto fosse un ragazzo giovane, più o meno della medesima età dei protagonisti, cercando di soffermarsi sugli aspetti caratteriali degli stessi, mettendo in evidenza quanto il tempo possa eliminare la spensieratezza della gioventù per lasciare spazio alla maturità.

Sarà realmente così? Sarà per tutti gli amici così?

"Gli acchiappasogni" è un libro all'apparenza spensierato, capace in realtà di cambiare il destino anche di chi lo legge, sostituendosi volta per volta ad uno dei protagonisti, vivendo storie diverse.

Recensione di Sara Rota

giovedì 2 dicembre 2010

"Amore in caduta libera" di Antonella Perilli


"Amore in caduta libera"
di Antonella Perilli
Sensoinverso Edizioni
pagg. 171
€ 12.00







Attraverso questo libro l'autrice Antonella Perilli ci accompagna nella vita di Fabio, un uomo grande e grosso, stanco della propria vita matrimoniale, con una gran voglia di scherzare.

Proprio questa situazione di insofferenza per lui alquanto insopportabile, lo porta a mandare un messaggio sms, utilizzando il cellulare di suo nonno rimasto a lui dopo la morte di quest'ultimo, a cinque donne scelte quasi per caso tra le "fiamme" di gioventù di Fabio.

Ovviamente l'sms viene mandato in forma anonima, proprio per vedere le reazioni delle ragazze coinvolte nello scherzo leggendo: " "Ben svegliata Messalina. Ieri mi hai fatto impazzire. Cosa non sa fare quella tua bocca."

Sfortunatamente le reazioni delle donne non saranno quelle sperate da Fabio: ci sarà chi penserà d'essere omosessuale, chi si troverà costretta ad abbandonare una famiglia che l'adorava, chi dovrà fingere di accettare le avances del mittente del messaggio per far piacere al marito e così via.

Solo verso la fine del romanzo si avrà un colpo di scena non indifferente che cambierà la vita del protagonista.

Il libro è scritto con un linguaggio a tratti ironico e divertente, altre volte coinvolgente, altre ancora riflessivo.

Un libro dalle svariate scenografie che assolutamente non annoiano il lettore.

"Amore a caduta libera" è un libro originale che evidenzia quanto un messaggino telefonico giunto per caso, possa sconvolgere intere esistenze.

Recensione di Sara Rota

lunedì 29 novembre 2010

"Gli occhi e il cuore" di Salvatrice Vilardi


"Gli occh ie il cuore"
di Salvatrice Vilardi
Edizioni Smasher
pagg. 150
€ 10.00











Attraverso questo libro l'autrice Salvatrice Vilardi ci accompagna a vivere le giornate di Salvina, una bambina costretta a vivere in un collegio di suore dopo la morte della madre.

Lì subisce le continue angherie da parte delle suore, un pò per il suo carattere un pò troppo vivace ed un pò... non sa nemmeno lei il perchè.

I sentimenti che traspaiono leggendo il romanzo sono di rabbia, nostalgia, dolore, a volte felicità, ma soprattutto è quella continua ricerca di affetto ed attenzioni, che comunemente un bambino dovrebbe ricevere senza chiedere, che emoziona e colpisce.

Il libro è scritto in modo scorrevole e l'insieme dei brani che compongono il romanzo, caratterizza la vita della protagonista in modo semplice, così da non stancare il lettore.

Man mano si procede nella storia emergono situazioni che traspaiono tra le righe quasi come pensieri fluenti ed inarrestabili.

"Gli occhi e il cuore" è un continuo ritorno al buio passato per poter vivere, si spera, un presente più sereno; il tutto evidenziato da un continuo sviluppo di eventi più e meno rilevanti.

"Gli occhi e il cuore": un libro che scalda l'animo di chi lo legge e commuove in ogni sua parte.

Recensione di Sara Rota

martedì 23 novembre 2010

"Filippo Borghesi Nonsolosbirro" di Mario Di Bella


"Filippo Borghesi Nonsolosbirro"
di Mario Di Bella
Fermento Edizioni
Pagg. 172
€ 12.00












Attraverso questo libro l'autore Mario Di Bella ci accompagna nella terra di Fedara, luogo in cui si sarebbe dovuta effettuare una premiazione di uomini illustri per il territorio.

Tra queste persone figura il commissario Filippo Borghesi, il quale suo malgrado si trova a dover risolvere un caso di omicidio, seppur sia in vacanza.

Sarà proprio grazie al suo puntiglioso, ma non fastidioso intuito, che il caso verrà risolto abbastanza velocemente.

"Filippo Borghesi Nonsolosbirro" è un giallo a tratti ironico e divertente, con spunti siciliani che evidenziano il territorio in cui è ambientato il romanzo.

Un libro che colpisce per il linguaggio, ma un pò meno per i colpi di scena; avrebbe necessitato di un maggiore sviluppo per giungere alla scoperta del colpevole.

Recensione di Sara Rota

lunedì 22 novembre 2010

"Alle Eolie per sempre" di Grazia Zucconelli


"Alle Eolie per sempre"
di Grazia Zucconelli
Edizioni Sangel
pagg. 56
€ 10.00













Attraverso questo libro l'autrice Grazia Zucconelli ci accompagna a rivivere i suoi pensieri ed i suoi desideri.

Il tutto ha inizio con un viaggio intrapreso dall'autrice verso una terra a lei assai cara: le isole Eolie.

Il libro è strutturato come una sorta di diario in cui le emozioni, le sensazioni e tutto ciò che ne fa parte, traspare dalle parole dell'autrice.

Proseguendo nella lettura, sin dalle prime pagine, si scorge il bisogno di avere delle risposte, che sembrano trovare soluzione unicamente nelle atmosfere magiche della città di Lipari.

"Alle Eolie per sempre": un libro adatto a coloro che amano scoprire le meraviglie di un luogo anche attraverso i pensieri di chi ci è realmente stato.

Recensione di Sara Rota

giovedì 18 novembre 2010

"Esco di casa solo se piove" di Andrea Toffanin


"Esco di casa solo se piove"
di Andrea Toffanin
Rupe Mutevole Edizioni
pagg. 125
€ 10.00






Attraverso questo libro l'autore Andrea Toffanin ci porta a conoscere le particolarità di un mondo originale ed a volte surreale.

Il libro è strutturato un pò sotto forma di racconto, un pò come poesia ed un pò come liberi pensieri.

A completare l'opera qua e là compaiono anche piccole illustrazioni stilizzate create appositamente dall'autore.

Leggendo le storie ci si accorge di una mancanza di filo logico ed è proprio questa la particolarità dell'intera opera.

In ogni parola, frase o pensiero si legge di emozioni vissute, volute raccontare attraverso la scrittura.

Si tratta di sensazioni emotivamente semplici, alcune tristi ed altre più allegre, alcune surreali ed originali, alcune ironiche ed altre austere.

"Esco di casa solo se piove" è un libro che attira il lettore per la sua schiettezza, per la possibilità di leggerlo con calma senza perderne il filo, dato che una sua logica non ce l'ha.

Recensione di Sara Rota

mercoledì 17 novembre 2010

"Antichi mestieri & la storia di Abbadia San Salvatore raccontata dagli ex minatori..."


"Antichi mestieri & la storia di Abbadia San Salvatore raccontata dagli ex minatori..."
Edizioni Effigi
pagg. 145 + immagini fotografiche
€ 12.00

Attraverso questo libro ci si può avventurare tra i più antichi mestieri che fanno parte della terra toscana e non solo.

I mestieri presi in considerazione sono dieci, tra i quali figurano lo spazzacamino, la lavandaia, lo scarpellino e così via.

Ognuno di essi è descritto fin nei minimi particolari, al fine di conoscere i termini specifici facenti parte delle varie componenti istituenti i mestieri descritti.

Qua e là compaiono anche filastrocche e pensieri che riportano alla memoria emozioni a volte celate e dimenticate.

La seconda parte del libro narra invece la storia di Abbadia San Salvatore e della sua miniera, soffermandosi sui materiali, sulle persone che vi hanno lavorato, sulle esperienze avute; il tutto arricchito da foto / immagini in bianco e nero, capaci di far percepire ancora meglio al lettore la vita di allora.

"Antichi mestieri & la storia di Abbadia San Salvatore raccontata dagli ex minatori..." è un libro interessante per tutti coloro che sono sempre alla ricerca di nuove conoscenze e scoperte.

Per acquisto: rivolgersi a Edizioni Effigi... rintracciabile anche su fb.

Recensione di Sara Rota

lunedì 15 novembre 2010

"Pene d'amore: dialoghi sull'impotenza e dintorni" di Enrico Rufini


"Pene d'amore: dialoghi sull'impotenza e dintorni"
di Enrico Rufini
Editore online: http://www.facebook.com/l/92cce8EFh_wmukueJgVDSg9FALA;www.ilmiolibro.it
pagg. 252
€ 20.00












Attraverso questo libro l'autore Enrico Rufini ci accompagna a conoscere storie di persone, principalmente uomini, che hanno problemi legati alla sessualità.

Queste rivelazioni sono state raccolte in un decennio da un medico che predilige il contatto fisico ed umano con il paziente; un medico che attraverso domande prima ed esami poi, cerca di focalizzare il problema per poi trovare una soluzione.

"Le "avventure" sono raccontate quasi come una specie di diario in cui spesso sono le sensazioni, i pensieri e le emozioni ad emergere.

Le storie sono descritte in modo semplice, nonostante l'uso obbligato di qualche termine medico; alcune più ironiche, altre più seriose; ognuna con un filo conduttore legato alla sessualità ed alle forme che la compongono.

Il libro è destinato a tutti coloro che vogliono conoscere meglio i problemi relazionali e/o sessuali; problemi risolvibili con farmaci, ma anche semplicemente facendo una chiacchierata.

"Pene d'amore: dialoghi sull'impotenza e dintorni" è un libro adatto a uomini e donne che vogliono imparare qualcosa di nuovo per amare di più.

Recensione di Sara Rota

mercoledì 10 novembre 2010

"Borgo dei pensieri" di Cionfoli Cosimo Ivan


"Borgo dei pensieri"
di Cionfoli Cosimo Ivan
Barbieri Selvaggi Editori
pagg. 62
€ 15.00














Attraverso questo libro l'autore Cionfoli Cosimo Ivan ci rende partecipi delle sue emozioni.

Il suo libro non è unicamente un insieme di poesie, quanto più un intero "riassunto" della propria vita narrata attraverso versi poetici e racconti ricchi di spunti di vita.

Tutte le storie sembrano rincorrersi in un luogo ben noto all'autore, in cui risate, pensieri e sogni colmi di sentimenti vivono giorno dopo giorno.

Il libro è inotre diviso in sezioni che raggruppano diversi periodi: la prima sezione si basa su vicende che riguardano bambini, uomini e poeti; la seconda è riferita soprattutto all'amore; la terza invece si sviluppa sul tempo che scorre, ma resta comunque impresso nella mente; la quarta si compone di versi che riguardano l'esistere di ogni essere umano; la sezione numero cinque indica una certa follia teatrale; nella sesta sezione si narra di un viaggio; si continua poi con la settima che evidenzia la filosofia e la speranza.

Il libro si conclude poi con una serie di racconti che hanno dentro sè un pò di mistero indagatore, al quale ognuno di noi potrebbe facilmente sostituirsi per cercare di comprendere ancor meglio la propria esistenza, vissuta quasi fosse un sogno.

"Borgo dei pensieri" è un libro interessante, in cui i sogni sembrano pian piano divenire realtà.

Recensione di Sara Rota

lunedì 8 novembre 2010

"Il fiume" di Laura Moll


"Il fiume"
di Laura Moll
Aletti Editore
pagg. 328
€ 18.00









Attraverso questo libro l'autrice Laura Moll ci porta a vivere la storia dei protagonisti del romanzo tra la natura meravigliosa ai confini del fiume River in Virginia.

Protagonisti della storia sono gli elementi che compongono la famiglia Small e la famiglia Dead.

Il rapporto fra le due inizialmente è caratterizzato da odio, soprattutto verso l'unico componente, così si pensava, della famiglia Dead.

L'arrivo di Tom, figlio di Kall Dead però, cambierà molte cose a New Point e di conseguenza anche a Green Valley, terra in cui vive la famiglia Small.

"Il fiume" è un libro ricco di colpi di scena in cui il protagonista vero e proprio è l'amore, capace di far emergere il carattere migliore dei personaggi; un libro in cui soprattutto sul finale le forti emozioni porteranno il lettore ad immedesimarsi ancora meglio nei personaggi.

"Il fiume" è un libro adatto a tutti coloro che ancora credono alla forza dell'amore ed ai sogni che ne fanno parte; un libro incapace di annoiare grazie al continuo intrecciarsi delle vicissitudini narrate; un libro in cui l'amore per la terra, per il fiume che ha sempre fatto parte della vita dei protagonisti, costituisce il comune denominatore di tutto il romanzo.

Recensione di Sara Rota

venerdì 5 novembre 2010

"Passaggi di vita" di Sofia Riccaboni


"Passaggi di vita"
di Sofia Riccaboni
Sangel Edizioni
pagg. 79
€ 10.00














Attraverso questo libro l'autrice Sofia Riccaboni ci rende partecipi di storie commoventi assolutamente vere.

Si tratta di vicende i cui protagonisti sono giovani, bambini ed adulti che loro malgrado sono stati costretti a decidere per sè e per gli altri per poter vivere al meglio la vita, sia essa una rinascita o un addio per poter però rivedere parte di sè negli altri.

Sono storie i cui protagonisti sono persone umili e coraggiose, ma prima di tutto sono persone ricche d'amore.

Il libro è inoltre arricchito da brevi messaggi che evidenziano la sensibilità che ancora fortunatamente fa parte di questa nostra società.

Epilogo del libro sono alcuni articoli di legge che molto spesso non si conoscono, ma sarebbe un bene leggere.

"Passaggi di vita" è un libro ricco di emozioni, commovente, il cui scopo è quello di far emergere, attraverso storie più e meno dolorose, la speranza di una nuova vita.

Recensione di Sara Rota

"Identità di cenere" di Federico Facchini


"Identità di cenere"
di Federico Facchini
Edizioni Gruppo Albatros Il Filo
pagg. 78
€ 11.50










Attraverso questa silloge poetica l'autore Federico Facchini ci accompagna a rivivere le sue emozioni in più situazioni.

L'argomento principale è rappresentato dalla ricerca di sè in ciò che costituisce il mondo.

La rappresentazione del proprio io è fatta con fragilità e lo dimostrano anche i versi spezzettati, quasi non conclusivi.

L'uso della punteggiatura non sembra essere poi di vitale importanza per l'autore, visto il suo utilizzo non troppo accurato.

Non vengono utilizzate figure retoriche e quindi la lettura dei versi, delle poesie, è ancora più semplice.

"Identità di cenere" è un libro che incita ad una continua voglia di riscatto, di ricerca di nuove emozioni, nuove scoperte, senza cancellare ciò che è stato, ricercando un nuovo inizio, un nuovo cammino.

Recensione di Sara Rota

"Mappa segreta: la mappa delle storie e delle leggende"


"Mappa segreta: la mappa delle storie e delle leggende"
Edizioni Effigi
pagg. 127
€ 15.00
(con mappa interna)








Attraverso questo libro si possono scoprire storie e leggende di una Toscana segreta e misteriosa.

Ogni storia o leggenda che sia è breve ed accompagnata da un disegno esplicativo che favorisce ancor più la personificazione, da parte del lettore.

Protagonisti delle storie sono uomini più o meno famosi, valorosi e coraggiosi; altre volte gente comune; altre volte ancora animali leggendari quali i draghi ed altre volte ancora animali più usuali quali galli, zanzare, capre e così via...

Ad ognuno di essi è associata una storia o leggenda tramandatasi nei secoli sui territori della Toscana.

"Mappa segreta: la mappa delle storie e delle leggende" è un libro interessante anche per coloro che della Toscana ed i suoi segreti conoscono poco o nulla, ma che poco per volta dalle sue storie restano affascinati.

Oltre ai disegni ben particolareggiati a fare da sfondo alle vicende narrate è una mappa vera e propria, colorata e molto ben disegnata, in cui sono evidenziati i luoghi in cui si presume questi avvenimenti abbiano avuto luogo; ognuno dei quali accompagnato da un numero che corrisponde al numero posto a fianco della leggenda narrata, così da trovarne subito il riscontro.

"Mappa segreta: la mappa delle storie e delle leggende": un libro adatto a coloro che vogliono, per un pò, vagare oltre la realtà.

Recensione di Sara Rota

giovedì 4 novembre 2010

"Falene" di Fabio Amato


"Falene"
di Fabio Amato
OTMA Edizioni
pagg. 71
€ 8.00













Attraverso questo libro l'autore Fabio Amato ci porta a vivere le sue emozioni espresse attraverso la poesia.

Le sue opere sono scritte in modo semplice, senza strutture poetiche complicate, senza metafore o suoni onomatopeici.

Gli argomenti trattati sono tra i più svariati: si spazia dai ricordi, al dolore, all'amore dalle molteplici sfumature.

Alcune poesie anzichè avere un titolo hanno tre asterischi, quasi a voler celare dietro queste poesie un qualcosa o qualcuno assai caro al poeta, non volendone rivelare il nome per non renderlo banale.

"Falene" è una silloge poetica che emoziona, regala sorrisi e gradevoli pensieri; adatta a tutti coloro che vogliono vivere per un pò nell'oblio dei sogni.

Recensione di Sara Rota

martedì 2 novembre 2010

"I prigionieri del centro commerciale" di Piero Forlani


"I prigionieri del centro commerciale"
di Piero Forlani
Sensoinverso Edizioni
pagg. 100
€ 12.00







Attraverso questo libro l'autore Piero Forlani ci accompagna a ripercorrere la vita buffa e bizzarra di svariate persone.

Il libro è composto da più storie ambientate in luoghi diversi, con protagoniste persone che vivono situazioni imbarazzanti ed a volte surreali.

Il primo racconto "Qui si mangiano cipolle" narra le vicissitudini di un ragazzo dopo aver fatto cena con un piatto a base di cipolla; in "I prigionieri del centro commerciale" si evidenzia una situazione alquanto strana, ma non impossibile che succeda.

In un altro racconto "Il lamento del fazzoletto" è un oggetto inanimato a prendere vita ed a raccontare la propria esistenza.

Nel racconto "I nuovi sapori", la ricerca di un uovo di cioccolato svelerà inquietanti segreti celati nel sottosuolo di una scuola.

E poi ancora "La rivista letteraria" in cui si parla di pazzia a causa di un acquisto sbagliato.

In "Vita da cani" viene dimostrato quanto la fiducia verso gli altri non sia così certa e soprattutto un bene.

Queste sono solo alcune delle storie di cui è composto il libro, ognuna con una sua trama ed un suo perchè; alcune semplicemente divertenti, altre con morali celate, ma non troppo.

"I prigionieri del centro commerciale" è un libro adatto a tutti coloro che prendono la vita con filosofia, non negandosi qualche allegra risata.

Recensione di Sara Rota

lunedì 1 novembre 2010

"La tessera" di Vincenzo Malavolti


"La tessera"
di Vincenzo Malavolti
Lampi di Stampa Edizioni
pagg. 175
€ 14.00







Attraverso questo libro l'autore Vincenzo Malavolti ci porta a vivere le esperienze di gente costretta a subire, volente o nolente, le angherie della seconda guerra mondiale.

Uno dei personaggi principali è Beppe, un barbiere siciliano assolutamente antifascista costretto però a divenirlo suo malgrado per la salvaguardia della sua famiglia, più precisamente di sua moglie Concetta e della figlia Rosa.

Questo però non porterà nella vita di Beppe quel senso di pace e tranquillità sempre cercato e voluto.

Un'amara fine lo aspetta!

Parallelamente alla sua vicenda, viene narrata quella di Domenico, cognato di Beppe, ragazzo di assoluto spirito fascista costretto a combattere per una vittoria già persa in partenza.

Il periodo della guerra e soprattutto quello della prigionia non sarà per il giovane un periodo semplice da trascorrere; il suo pensiero sarà sempre rivolto alla famiglia ed in particolare alla moglie Clara e alla figlioletta Elena.

Dopo la fine della guerra, molte cose saranno cambiate, molta gente non esisterà più; sarà come intraprendere un nuovo cammino, una nuova vita, assolutamente non priva di difficoltà.

Ciò che rende ancor più avvincente la lettura del libro di Vincenzo Malavolti è il fatto che l'intera storia è ispirata ad un episodio realmente accaduto in una piccola cittadina dell'appennino tosco-emiliano, proprio durante la seconda guerra mondiale.

L'opera è poi scritta in un linguaggio semplice, scorrevole, capace però di intrigare e far rivivere al lettore le esperienze di ogni singolo protagonista immedesimandosi in ogni situazione; in più una trama avvincente convince il lettore a seguirne le vicende dalla prima all'ultima pagina.

Un libro emozionante, interessante e soprattutto vero!

Scritto e pubblicato per la prima volta su : www.i-libri.com

Recensione di Sara Rota

"Cell Generation" di Vittorio Frau


"Cell Generation"
di Vittorio Frau
Edizioni Akkuaria
pagg. 107
€12.00





Attraverso questo libro l'autore Vittorio Frau ci descrive il mondo della telefonia mobile in modo ironico e spiritoso.

Nella prima parte del libro l'autore ci racconta in generale di quanto il telefonino abbia influenzato ed ancora influenzi le persone che lo usano nell'arco dell'intera vita.

Distingue le persone in pre-telefonino, nati e cresciuti prima dell'avvento di questa tecnologia e post telefonino, ragazzi nati dopo il 1990, evidenziandone le differenze basilari.

Nella seconda parte del libro l'autore ci porta a conoscenza delle sue proprie esperienze con il cellulare, affrontate soprattutto sull'ambiente lavorativo.

Leggendo attentamente il libro ci si rende conto di quanto spesso e volentieri sia il telefonino a decidere per noi, facendoci cedere al suo volere, trasformandoci in qualcosa che agli occhi degli altri può apparire ridicolo.

Il libro "Cell Generation" è un libro divertente, molto più reale di quanto si possa immaginare, adatto a qualsiasi fascia d'età, scritto in modo semplice e scorrevole.

Un libro adatto a tutti coloro che vogliono svagarsi dalla realtà, sorridendo tra le righe che piano piano li conducono all'epilogo del romanzo, che in realtà fine non ha, in quanto di storie bizzarre successe col telefonino ne accadono sempre più.

Recensione di Sara Rota

giovedì 28 ottobre 2010

"Da mezzanotte a zero" di Vitobenicio Zingales


"Da mezzanotte a zero"
di Vitobenicio Zingales
Zero91 Edizioni
pagg. 141
€ 15.00












Attraverso questo libro l'autore Vitobenicio Zingales ci accompagna in una Palermo in cui gli omicidi sembrano essere all'ordine del giorno.

Protagonista del romanzo è il commissario Thomas Giuliani il quale, nonostante siano gli ultimi suoi giorni di servizio, deve fare i conti con i continui casi di omicidio, rapine e quant'altro faccia parte della delinquenza del mondo.

Tra i suoi casi ecco che compare l'omicidio di una donna, trovata in uno stato assai spiacevole, tra l'immondizia da un ragazzino.

Giunti sul posto si scopre che la ragazza oltre ad essere stata uccisa ha subito violenza ed è stata sodomizzata con una bottiglia di vetro.

Proprio anche attraverso la bottiglia il commissario giungerà a scoprire il colpevole, o meglio i colpevoli, dato che non si tratta di un omicidio compiuto da una mano sola.

Il libro è scritto con un linguaggio abbastanza scurrile, per evidenziare soprattutto il degrado del ghetto palermitano in cui è ambientata la storia, di quanto sia difficile affrontare la vita in periferia e di quanto gli affetti manchino.

Si trovano, all'interno del libro, spesso vocaboli in siciliano ed anche questo dona a chi legge il senso della realtà che lo circonda all'interno della storia.

"Da mezzanotte a zero" è un thriller sostanzialmente diverso dal solito, piuttosto crudo, ma capace di emozionare il lettore riga dopo riga, frase dopo frase, fino all' epilogo assolutamente particolare.

Recensione di Sara Rota

martedì 26 ottobre 2010

"La voce del silenzio" di Carmelo Cossa


"La voce del silenzio"
di Carmelo Cossa
SBC Edizioni
Pagg. 257
€ 15.00











Attraverso questo libro l'autore Carmelo Cossa ci accompagna tra le vicende sui colli torinesi, in cui il mistero ed i suoi intrecci prendono vita pian piano fino a trasformarsi per il protagonista in un vero incubo.

Melo, il protagonista del romanzo, in una tranquilla domenica, si trova presso un fiume pronto per la pesca, quando i suoi occhi vedono una ragazza che cade da un ponte; non si è buttata di sua spontanea volontà, è stata gettata.

Dall'arrivo della polizia la sua vita cambia totalmente: è l'unico presente accanto alla vittima, sulla pelle e sui vestiti ha tracce del sangue della ragazza; inoltre i suoi attrezzi da pesca non vengono trovati.

Viene quindi arrestato e considerato l'unico colpevole, nonostante continui a proclamarsi innocente.

Tutto sembra essere contro di lui; solo i suoi ricordi risalenti agli anni '70 forniranno un aiuto importante per scoprire la verità.

Il romanzo, oltre a misteriosi "arresti" tratta anche d'amore, passione, tradimenti e nuove scoperte.

"La voce del silenzio" è un libro scritto in un italiano scorrevole, lineare, con descrizioni particolareggiate degli avvenimenti, un continuo passaggio tra passato, presente e una piccola linea di futuro, che terrà incollato il lettore pagina dopo pagina fino al sorprendente epilogo.

Recensione di Sara Rota

lunedì 25 ottobre 2010

"Oltre l'orizzonte" di Domenico Turco


"Oltre l'orizzonte"
di Domenico Turco
Sangel Edizioni
pagg. 56
€ 8.00











Attraverso questa silloge poetica l'autore Domenico Turco ci mostra l'importanza dei sentimenti e lo fa accompagnando il lettore oltre il limite del reale per incedere poi, in quello in cui è il cuore a comandare.

La sua opera comprende una larga cerchia di lettori, tutti coloro che hanno avuto a che fare con il dolore, senza perdere la speranza di tornare a sorridere.

La scrittura è vista dal poeta come un appiglio al quale aggrapparsi se si vuole trovare una possibilità di risalita, quasi fosse uno spirito, una forza divina.

Ne è un esempio la poesia: "Oltre l'orizzonte" in cui la voglia di tornare a sorridere è messa bene in evidenza.

I temi trattati variano comunque dalla violenza, al dolore, dall'essere umano come individuo, alla morte, alla riflessione.

"Oltre l'orizzonte" è un libro che attraverso la malinconia risveglia la volontà di cambiare e far cambiare: un buon inizio per tutti coloro che credono che dopo una sconfitta sia sempre presente una vittoria.

Recensione di Sara Rota

venerdì 22 ottobre 2010

"Giostre, puzzle e altre storie" di Rachel Trezise


"Giostre, puzzle e altre storie"
di Rachel Trezise
Casa Editrice Beit
pagg. 152
€ 12.00






Attraverso questo libro l'autrice Rachel Trezise ci accompagna nelle vicende variegate di giovani donne e uomini impegnati nella vita di tutti i giorni, con gioie, problemi e svariate incomprensioni.

Ogni personaggio protagonista delle tante storie presenti nel romanzo ha un elemento comune con gli altri: voler cercare un punto di fuga dall'ambiente ormai monotono della Rhondda Valley gallese.

Sfortunatamente nelle loro evasioni non mancheranno l'uso di droghe, la conoscenza della violenza, della criminalità, alle quali si affiancheranno però per fortuna possibilità di riscatto e ripresa.

"Giostre, puzzle e altre storie" è scritto con un linguaggio giovanile, fresco, limpido ed allo stesso tempo a tratti "esagerato" per evidenziare i punti cruciali di ogni situazione, ben presente anche nella società odierna.

Spesso si ha poi un richiamo alla vita cinematografica e scenografica, che dona al panorama un che di spettacolare e teatrale; un ottimo spunto per tenere incollato alle vicende anche il lettore più distratto.

Recensione di Sara Rota

giovedì 21 ottobre 2010

"Persi nel vuoto" di Vincenzo Malara


"Persi nel vuoto"
di Vincenzo Malara
Zerounoundici Edizioni
pagg. 245
€ 15.00










Attraverso questo libro l'autore Vincenzo Malara ci descrive cinque storie, all'apparenza tutte separate l'una dall'altra, anche se leggendole si percepirà in realtà un elemento comune: il senso di solitudine ed abbandono che supera i confini della realtà.

Una storia vedrà protagonista un uomo di nome Sam, il quale scoprirà quato può essere folle sentire ed ubbidire ad una voce proveniente dal lavandino.

Protagonista di un'altra storia sarà Joseph, il quale solo molto tardi scoprirà l'importanza di quanto le luci notturne sulle strade del Nevada vadano tenute in grande considerazione.

Protagonisti di un'altra avventura saranno tre amici inseparabili, due dei quali saranno costretti a fuggire dopo la morte del terzo componente della compagnia; lo faranno per senso di colpa e paura o per sfuggire alla legge?

Altri protagonisti di una storia alquanto strana saranno una donna di nome Rose ed un idraulico, costretto suo malgrado a far la conoscenza non troppo piacevole dei "deliziosi" animaletti che fanno compagnia alla donna: sei topolini.

Ciò scombussolerà la mente di entrambi i protagonisti, facendo trasparire il sentimento della vendetta.

Ultimo protagonista del romanzo sarà Paul, uomo disperso nel deserto, nel nulla, con il sintomo della pazzia ben impresso nella sua mente.

"Persi nel vuoto" è un intreccio di emozioni e strani destini, collegati l'uno all'altro in un' America cupa e piuttosto solitaria.

Un libro in cui i racconti non terminano l'uno dopo l'altro, in quanto la follia ed i protagonisti ne costituiscono tutta l'essenza.

"Persi nel vuoto" è un libro che sicuramente catturerà la mente del lettore che pagina dopo pagina, ne scoprirà i più reconditi misteri.

Recensione di Sara Rota

mercoledì 20 ottobre 2010

"Una maestra sulle rotaie" di Katia Cerchiari


"Una maestra sulle rotaie"
di Katia Cerchiari
Statale 11 Editrice
pagg. 272
€ 18.00





Attraverso questo libro l’autrice Katia Cerchiari ci accompagna a rivivere il percorso che una giovane insegnante fa in un piccolo paese, dove le istituzioni scolastiche purtroppo sono ancora un po’ antiquate e prepotenti.

Laura, la protagonista della storia, riesce finalmente a trovare un istituto, seppur lontano chilometri da casa, in cui poter diventare insegnante di ruolo.

Ovviamente il suo percorso non sarà privo di ostacoli e fondamentale sarà conoscere il carattere e la situazione familiare di ogni bimbo.

Ad aiutare Laura ci saranno alcune colleghe ed una persona speciale, conosciuta all’inizio del suo viaggio, la quale avrà un ruolo particolare anche nel futuro di Laura.

Il libro è scritto con un linguaggio semplice e lineare, con periodi piuttosto lunghi, ma necessari per comprendere al meglio la situazione di ogni personaggio, soprattutto dal punto di vista caratteriale e sociale.

“Una maestra sulle rotaie”: un libro che cattura l’interesse di chi lo legge, raccontando l’amore per il proprio mestiere attraverso situazioni, immagini e pensieri facenti parte del mondo attuale e invitando a non arrendersi se si vogliono esaudire i propri desideri e perseguire gli scopi prefissati nella vita, si tratti di lavoro, amore o semplicemente quotidianità.

Recensione di Sara Rota

martedì 19 ottobre 2010

"Cento SMS" di Lucrezia Maggi


"100 SMS"
di Lucrezia Maggi
Casa Editrice Kimerik
pagg. 105
€ 12.00





Con questo libro l’autrice Lucrezia Maggi ci porta a conoscere l’amore, quello voluto e desiderato per una vita intera.

La storia ha inizio con la protagonista Iris, all’età di soli 14 anni e con le prime scoperte d’amore.

Caso vuole però che il suo amore, Alberto, non la degni di uno sguardo.

All’età di soli 20 anni si sposa con Daniele e con lui ha due bambini: Graziano e Ivan.

Sarà che il marito è spesso in giro per lavoro o sarà per il suo senso di solitudine, ma Iris ha sempre un chiodo fisso in testa: l’amore per il suo Alberto.

Ecco che quindi comincia ad inviare sms all’unico numero di cellulare che possiede, per lo meno Iris è convinta sia quello di Alberto.

Comincia così un gioco di sms.

Ad un certo punto però fa l’ingresso in scena Simone.

Chi è costui? Cosa vuole da Iris? E soprattutto riuscirà la protagonista del romanzo ad esaudire il suo desiderio d’amore con Alberto?

La vita di Iris sarà una continua sorpresa, compreso l’arrivo di Sebastian, altro uomo che creerà ancor più confusione in Iris.

“Cento SMS” è un libro a tratti ironico e divertente, ma soprattutto un libro ricco di pensieri di una donna innamorata, che crede all’amore ed a quanto sia importante viverne almeno uno vero nell’arco della vita.

Recensione pubblicata in anteprima su www.art-litteram.com
Recensione di Sara Rota

sabato 16 ottobre 2010

"Oltrelacqua" di Alessandra Merighi


"Oltrelacqua"
di Alessandra Merighi
Ediziono L'Omino Rosso
pagg. 141
€ 12.00













Attraverso questo libro l'autrice Alessandra Merighi ci accompagna nel mondo dell'adolescenza visto con gli occhi di tre ragazze, tre amiche.

Protagoniste del romanzo sono Valentina, Leila e Daiana.

Ognuna di loro ha una storia ben precisa alle spalle, ma ciò che le accomuna è la voglia di divertirsi, tipica delle ragazze della loro età.

Sfortunatamente per fare ciò si inventano bugie, bevono fino a non comprendere con esattezza che sono e cosa stanno combinando, fino a quando un brutto giorno le loro vite prendono la piega sbagliata: Valentina si troverà suo malgrado a lottare contro una malattia da cui non si può guarire, ma al massimo solo migliorare; Daiana dovrà scegliere per la vita o la morte di un'altra creatura e Leila decidere che fare con la sua vita.

"Oltrelacqua" è un libro che emoziona evidenziando i problemi attuali dell'adolescenza ed alcuni metodi attraverso i quali provare a risolverli, senza isolarsi e senza sentirsi sconfitti ancor prima d'aver intrapreso la strada della "guarigione".

Recensione di Sara Rota

mercoledì 13 ottobre 2010

"L'uomo dei piccioni" di Salvatore Scalisi


"L'uomo dei piccioni"
di Salvatore Scalisi
Prospettiva Editrice
pagg. 152
€ 12.00











Attraverso questo libro l'autore Salvatore Scalisi ci accompagna nella vita di Stefano Aloisi, scrittore, sposato con Sara e padre di un bambino di nome Giorgio.

Tutto nella sua vita sembra scorrere al meglio, fino a quando la sua cosiddetta carriera di scrittore non si arena in quanto più nessuo si fa avanti per pubblicare e promuovere i suoi lavori.

Ecco quindi che Stefano prende un'ardua ed alquanto impegnativa decisione: allontanarsi per un pò da casa e riprovare a creare un qualcosa di nuovo e spettacolare.

Stefano conosce quindi la vita ed il disagio d'essere un uomo abbandonato da tutto e da tutti, un uomo senza dimora alcuna se non panchine e ponti, un uomo che comprende il vero senso dell'amicizia proprio interagendo con persone disagiate.

Sarà proprio grazie a Giulio, Carlo e Teresa che Stefano comprenderà la sua nuova vita e le decisioni che man mano gli si porranno di fronte.

"L'uomo dei piccioni" è un libro scorrevole, piacevole da leggere nonostante i non pochi errori ortografici; un libro capace di insegnare i veri valori della vita e di quanto a volte la solitudine sia meglio per sè e per gli altri.

"L'uomo dei piccioni" è un libro emozionante ed al contempo carico di emotività, soprattutto evidenziata nella puntigliosa, ma non noiosa descrizione della personalità dei personaggi e dei luoghi da loro frequentati.

"L'uomo dei piccioni": un libro da non lasciarsi sfuggire se si vuole conoscere la realtà che ci circonda.

Recensione di Sara Rota

martedì 12 ottobre 2010

"Prima dell'alba e subito dopo" di Rosalia Messina


"Prima dell'albae subito dopo"
di Rosalia Messina
Giulio Perrone Editore
pagg. 110
€ 12.00











Attraverso questo libro l’autrice Rosalia Messina ci accompagna in un mondo all’apparenza usuale, ma che in realtà cela dentro sé problemi ed emozioni del quotidiano.

L’autrice ha sempre amato scrivere anche se lei stessa ha dichiarato di avere iniziato realmente circa cinque anni fa attraverso un laboratorio di scrittura, dove nasce un suo racconto inserito proprio in “Prima dell’alba e subito dopo” e più precisamente “Tavolozza”, in cui i protagonisti sono i colori.

Il libro è composto da una serie di racconti, per l’esattezza diciotto, suddivisi in quattro parti, ognuna con un tema ben preciso e ovviamente ogni racconto si sviluppa in un momento particolare della vita dell’autrice, con tematiche diverse che variano dalla solitudine, al ricordo, ma con un elemento in comune che è quello della infelicità, sentimento che nettamente traspare leggendo il libro e che accomuna i personaggi.

Nel racconto “La casa di Anna Frank” tutto sembra basarsi su suggestioni personali, su fantasie più o meno evidenziate anche se man mano ne si prosegue la lettura, sembra emergere un che di verità che riguarda il personaggio o l’ambiente che lo circonda.

Questa è proprio una caratteristica dello stile di Rosalia Messina, così che anche il lettore possa immedesimarsi meglio in ciò che legge, sostituendosi al protagonista.

Continuando con l’analisi di altri racconti facenti parte della raccolta “Prima dell’alba e subito dopo”, altro tema è l’adolescenza, come in “Mi sei tornata in mente” in cui si evidenziano attraverso un linguaggio semplice i passaggi verso l’età adulta, che tutti prima o poi dobbiamo affrontare.

Il modo di scrivere di Rosalia Messina colpisce in quanto è molto istintivo ed emotivo, così che possa indirizzarsi a uomini e donne che fanno parte della gente comune e forse è proprio anche questo che rende il libro assai gradevole.

Molto spesso inoltre, i suoi brani sono un tuffo nel ricordo che in un certo qual modo fa ancora parte della realtà e sarà a volte proprio il passato a far decidere il futuro.

Per quanto riguarda l’amore, anche in “Prima dell’alba e subito dopo” esso compare, seppur evidenziandone principalmente situazioni non troppo gradevoli con diverse intensità emotive; un po’ per la differenza d’età notevole come in “Naturalmente non avevo pianto” oppure proprio per il differente modo di intendere i reciproci sentimenti come in “ Invito a cena” tutto sembra confondersi senza avere una linea ben precisa.

“Prima dell’alba e subito dopo”: un libro scritto per regalare frammenti di ricordi che emozionano tra le righe.

E' possibile leggere la recensione anche su www.progettobabele.it

Recensione di Sara Rota

lunedì 11 ottobre 2010

"Eros e Thanatos" di Francesco D'Imporzano


"Eros e Thanatos"
di Francesco D'Imporzano
Edizioni Del Leone
pagg. 72
€ 8.00






Attraverso questo libro l’autore Francesco D’Imporzano ci accompagna nel mondo dell’eros in un contesto dolce e delicato inizialmente, per poi sfociare verso la fine in un qualcosa di più intricato e violento.

Il libro è composto da dodici racconti ognuno con protagonisti diversi, con storie diverse da raccontare.

Il primo racconto “ Il fruscio” vede come elemento intrigante un semplice suono, che è quello riprodotto dal pennino che scorre su un foglio di carta.

E’ un suono alquanto breve, ma caratterizzato da una continua e particolareggiata descrizione che rende appieno l’idea del fruscio.

Il secondo racconto “Luigi e Alessandra” vede come protagonisti due giovani, Luigi e Alessandra per l’appunto che sembrano incontrarsi per la prima volta, dopo continui giochi di sguardi, dentro una farmacia e lì si ritrovano a parlare di sesso.

Il terzo racconto “Ciao, hai una sigaretta?” racconta di come due ragazzi con una scusa banale di una sigaretta si trovano a vivere un intenso rapporto d’amore in un prato.

Il quarto racconto “Aveva solo vent’anni” descrive i pensieri, le emozioni di chi attende un autobus invano e si ritrova a guardare e sfiorare una giovane fanciulla facendone gioire i propri pensieri.

Il quinto racconto “Il bagno” vede come protagonista un oggetto inanimato, il bagno, usato quale mezzo per prelevare all’uomo predestinato, in questo caso Mario Rossi, la sua fonte per generare nuove vite.

Anche il sesto racconto “Il bidet” vede come principale protagonista un oggetto facente parte dell’arredo domestico e più precisamente un bidet, causa di morti più o meno accidentali.

Il settimo racconto “La vasca” ancora una volta vede come protagonista un oggetto inanimato, il cui scopo sembra quello di salvare un ragazzo di nome Lorenzo.

Il racconto numero otto “Il viso” descrive la passione e l’amore attraverso lo sguardo e le forme.

Il racconto numero nove “Adesso” riprende elementi del passato così da viverne il presente.

Il racconto numero dieci “ Il vecchio” ha un che di macabro ed irruento, in cui l’odio sembra essere il vero protagonista.

Il racconto numero undici “La stanza” è nuovamente luogo di morte, in un certo senso ribrezzo, descritti entrambi con dovizia di particolari; una quasi totale distruzione di chi compie ed assiste alla scena intrisa di sangue.

Il racconto numero dodici, l’ultimo, “Il caldo”, nuovamente ha come protagonisti la morte e le sensazioni che essa scaturisce in un clima di calore intenso.

Tutto il libro è scritto con dovizia di particolari e il tema dell’amore viene considerato sotto ogni aspetto, non solo da quello sessuale, ma anche di pensiero, desiderio, ricordo, timore e morte.

“Eros e Thanatos”: un insieme di racconti più o meno brevi che raccontano la vita con ironia, violenza, realtà; un’irrealtà che si unisce alla realtà del quotidiano tra le pareti domestiche e non solo.

“Eros e Thanatos” : un libro da leggere con attenzione per cercare e ritrovare in ogni racconto un po’ di sé.

Recensione di Sara Rota

"Bari Noir" di Roberto Recchimurzo


"Bari Noir"
di Roberto Recchimurzo
MAXPOT e WIP Edizioni
pagg. 106
€ 9.00











Attraverso questo libro l'autore Roberto Recchimurzo ci accompagna tra le mura di Bari in un momento particolare della vita del detective Robert Remur: qualcuno vuole incastrare quest'uomo facendogli fare la figura del fesso, dell'incompetente.

Sfortunatamente il periodo per il detective non era tra i migliori: aveva debiti, ma anche crediti insoluti ed è proprio grazie, o meglio a causa di una riscossione, che si sviluppa questa storia noir, il cui protagonista rischia la propria vita riuscendo a scoprire i veri assassini, chi gli è amico e chi nemico.

"Bari Noir" è scritto quasi fosse un diario, un insieme di poesie-racconti dai versi-pensieri alquanto brevi, ma significativi.

Ogni capitolo è evidenziato da una data e da un breve titolo che introduce l'argomento della scena successiva.

"Bari Noir" non è il solito libro giallo; i continui colpi di scena tengono il lettore inchiodato alle vicende che si susseguono con velocità disarmante, fino alla conclusione inaspettata.

Recensione di Sara Rota

domenica 10 ottobre 2010

"La bambola di vetro" di Teresa Di Gaetano


"La bambola di vetro"
di Teresa Di Gaetano
Montedit Editore
pagg. 106
€ 9.00













Attraverso questo libro l'autrice Teresa Di Gaetano ci accompagna in un regno fatto di mistero e magia, in cui la lotta tra il bene e il male è l'elemento chiave di tutto il romanzo.

Protagonisti dell'opera sono Virginia, una ragazzina intrappolata nell'amore e i tre guerrieri di Kronos, il cui compito sarà quello di liberare la ragazza dal maleficio.

Per fare ciò Rey, uno dei guerrieri, dovrà viaggiare tra il passato, il presente e il futuro, cercando di superare le avversità che man mano gli si presentano.

Ogni parte del romanzo sembra avere un qualcosa di irreale ed anche dopo averlo letto fino alla fine, al lettore resta sempre un qualcosa di magico e surreale.

"La bambola di vetro" è un libro capace di intrigare, stupire ed emozionare; un libro da cui lasciarsi rapire se si vuole oltrepassare per un pò la realtà e vivere nella "fantasia medioevale".

Recensione di Sara Rota

venerdì 8 ottobre 2010

"Niente di personale contro Mara Carfagna" di Costanza Alpina


"Niente di personale contro Mara Carfagna"
di Costanza Alpina
Discanti Editore
pagg. 113
€ 11.00













Attraverso questo libro l’autrice Costanza Alpina ci accompagna a scoprire i retroscena del ministro Mara Carfagna, di come anche una donna che ha posato nuda, che ha fatto la soubrette, può entrare in politica e diventare ministro.

L’autrice si chiede il perché e come ciò possa essere successo e quali conseguenze potrebbe avere nella politica italiana.

Il tutto viene affrontato con ironia, senza malizia, con frasi pungenti, ma senza offese personali.

Lo scopo di questo libro è proprio quello di portare il lettore a comprendere ciò che oggi sembra interessare maggiormente: l’arrivare dove si vuole semplicemente apparendo, senza nascondere quello che si è stato e/o si è fatto.

Recensione di Sara Rota

giovedì 7 ottobre 2010

"Il canto del tempo" di Giuseppe Cappello


"Il canto del tempo"
di Giuseppe Cappello
Aletti Editore
pagg. 44
€ ???










Attraverso questa silloge poetica l'autore Giuseppe Cappello ci accompagna a conoscere i suoi pensieri.

Le sue poesie sono caratterizzate da versi piuttosto brevi e concisi.

Gli elementi che più lo attraggono sono la natura e gli Dei con le loro sfumature.

Qua e là qualche poesia è tradotta anche in lingua inglese, rispettando completamente il significato in italiano.

A tratti surreale, come la poesia "La firma dell'animale", composta da un solo verso che richiama il titolo; a tratti particolare, come quando cita nei versi Gea e Urano, richiamando ancora il suo Credo.

I suoi versi sono un continuo altalenarsi tra pensieri, danze e ricordi.

"Il canto del tempo": un continuo balzo nel passato per giungere al presente e creare un futuro.

Recensione di Sara Rota

mercoledì 6 ottobre 2010

"Dormono, le stelle" di Salvatore D'Amora



"Dormono, le stelle"
di Salvatore D'Amora
Phasar Edizioni
Pagg. 116
€ 10.00









Attraverso questa silloge poetica l'autore Salvatore D'Amora ci porta a rivivere le sue emozioni con temi ben precisi: il viaggio, i pensieri, la notte, l'amore e la Fede.

Ogni poesia sembra rappresentare un sogno espresso in modo delicato e sensibile, un continuo respiro che proviene dall'anima e dal cuore, per poi risalire tra le labbra sconfiggendo il flebile soffio del silenzio.

Lo stile di scrittura di Salvatore D'Amora è quasi prettamente moderno, data la brevità di alcune sue opere, senza l'uso di rime, dalle parole stilizzate.

Ogni poesia ha un che di personale, che evidenzia lo stato d'animo del poeta, le sue sensazioni di dolci ricordi, il suo continuo vagare tra le emozioni che sanno di eternità.

"Dormono, le stelle" : una bella raccolta di poesie che per il giovane Salvatore D'Amora può considerarsi un buon punto di partenza, per giungere assai più lontano.

Recensione di Sara Rota

"Cenere e polvere" di Marco Pellegrino


"Cenere e polvere"
di Marco Pellegrino
Aletti Editore
pagg. 72
€ 12.00












Attraverso questa silloge poetica l'autore Marco Pellegrino ci regala le sue emozioni e le sue sensazioni.

Le sue poesie partono descrivendo le atrocità che hanno colpito l'America, soffermandosi su un senso di disperazione, accompagnando il tutto con evocative immagini.

Spesso nelle poesie di Mrco Pellegrino è presente il dolore per qualcosa che è stato e sembra non esistere più, sia esso un elemento materiale o il sentimento vero e proprio dell'amore.

In alcune poesie è presente il ricordo e quasi fosse un rifugio, l'autore vi si tuffa, trovando quell'attimo di conforto che gli dà la forza di continuare.

Dall'afflizione generale sembra però emergere poi quel filo di speranza a cui aggrapparsi per trovare un nuovo punto di vita, quasi come un risorgere dalla cenere e dalla polvere.

L'uso delle immagini in bianco e nero inoltre cattura ancor meglio lo sguardo del lettore facendogli percepire appieno le emozioni dell'autore.

"Cenere e polvere": un libro che commuove, cela ricordi e dà un senso a tutto ciò che fa parte dell'animo umano.

Chi fosse interessato all'acquisto del libro può contattare l'autore Marco Pellegrino su facebook.

Recensione di Sara Rota

"Viaggio straordinario" di Antonino de Francesco


"Viaggio straordinario"
di Antonino de Francesco
Aletti Editore
pagg. 45
€ 12.00





Attraverso questo libro l'autore Antonino de Francesco ci accompagna in un viaggio all'apparenza surreale.

Tutto ha inizio con il viaggio che l'Uomo fa quasi a voler ripercorrere il momento del suo concepimento fino alla nascita vera e propria.

Il viaggio intrapreso non è assolutamente facile e soprattutto sembra pieno di colpe, da destinare a qualcuno, più precisamente alla madre.

Solo il continuo dormire per poi risvegliarsi farà comprendere all'Uomo il mistero dell'amore e della vita.

"Viaggio straordinario" è un libro che conduce alla scoperta della nascita, della vita, dell'esistenza attraverso un linguaggio semplice, intriso di ricordi.

Recensione di Sara Rota

martedì 5 ottobre 2010

"Robotoys" di Graziano Ravizza con illustrazioni di Roberto Ronchi


"Robotoys"
di Graziano Ravizza
Illustrazioni di Roberto Ronchi
Robotoons Publishing
pagg. 517
€ 12.99
E-book



“Robotoys” è un e-book che ha per protagonisti un robogiocattolo, alcuni ragazzini e persone che come in tutti i libri che celano un po’ di mistero, fanno i cattivi.

Tutto ha inizio con un’intervista rivolta al professor Knudsen per verificare quanto i nuovi robogiocattoli siano pericolosi per i bambini e se la tecnologia così avanzata permetta loro di pensare come gli esseri umani.

La storia si sposta poi all’interno di un supermercato e più precisamente nella scatola in cui si trova chiuso un nuovissimo robogiocattolo, che attende di essere acquistato.

Dopo aver fatto la spesa, Teresa, la madre di Tiberius, decide di comprare al figlio proprio il nuovo robogiocattolo BoSMi: sarebbe stato il suo regalo per Natale.

La curiosità dei bambini però è troppo forte e quindi anche Tiberius si lascia convincere dall’amico Ricky a cercare il giocattolo nascosto accuratamente dalla madre ed aprirne subito la confezione per vedere com’era fatto il BoSMi.

Essendo Tiberius un bambino intelligente, capisce subitaneamente che BoSMi non è solo un giocattolo, ma un giocattolo pensante e presto scoprirà suo malgrado il perché di questa sua intelligenza.

“Robotoys” è un e-book originale, in cui ogni pagina cela colpi di scena e le illustrazioni vivaci e ben fatte di Roberto Ronchi ne accompagnano la lettura, lo rendono ancor più interessante.

“Robotoys”: una ricca storia in cui i bambini e i giocattoli uniscono le loro forze per sconfiggere il male.

Recensione di Sara Rota

lunedì 4 ottobre 2010

"Schegge d'emozioni" di Simone Casula


"Schegge d'emozioni"
di Simone Casula
Il Filo Edizioni
pagg. 44
€ 12.00










Attraverso questo libro l'autore Simone Casula ci accompagna nei suoi pensieri che sono un miscuglio tra ferro, sangue morte e malinconia.

Il tutto viene combinato in versi poetici più o meno lunghi, legati e concatenati da sentimenti a volte contrastanti, ma uniti da un elemento comune: il pensiero dell'amore, delle sue emozioni.

Spesso si sente l'esigenza di appartenere ad un tempo, ad un momento ben preciso e ad un luogo piuttosto nascosto in cui rifugiarsi e lì ripercorrere un nuovo cammino seppur non privo di difficoltà.

La silloge di Simone Casula ha un linguaggio poetico piuttosto semplice, ma non per questo meno ricco di sensazioni, capace di regalare immagini che catturano il lettore e lo accompagnano a rivivere ciò che l'autore descrive con accurata maestria.

"Schegge d'emozioni": un libro che ravviva il pensiero, l'animo, il cuore.

Recensione di Sara Rota

"Imparare a volare" di Jessica Ferro


"Imparare a volare"
di Jessica Ferro
Midgard Editrice
pagg. 46
€ 10.00







Attraverso questo libro, l’autrice Jessica Ferro ci accompagna a scoprire la vita della gente che per un motivo o per l’altro si trova a vivere per strada subendo su di sé le reazioni delle persone.

Tutto ha inizio dall’incontro di Nemi, un uomo di circa quarantacinque anni, con un clochard.

Nemi è un uomo il cui destino sembra essere finito quando il teatro in cui lavora chiude.

Purtroppo la vita dei clochard non è semplice, proprio per la poca fiducia che la gente comune ha verso queste persone.

Fortunatamente l’animo dei bambini sembra non essere attaccato dall’odio verso i barboni e sarà proprio la loro semplicità e bontà a sbloccare la situazione.

Nemi prende il coraggio a due mani dopo l’incontro fortuito, ma non troppo, con una bambina di nome Marika e anche grazie a lei troverà il modo di far sentire al mondo e all’uomo le sue ragioni, creando una nuova prospettiva di vita.

“Imparare a volare” è un libro scritto con semplicità, ma in grado di regalare emozioni e pensieri su cui riflettere.

Recensione di Sara Rota